Benvenuto nel sito ufficiale del Comune di Magliano Sabina Sei nella Home Page del Comune di Magliano Sabina.
HOME  |  MAPPA
Motore di ricerca
  
Solo testo    |   Alta visibilità
 



Sei in: Home » Progetti comunali » nipoti e nonni si incontrano - un ponte tra giovani e anziani
Sei in: Home » Progetti comunali » nipoti e nonni si incontrano - un ponte tra giovani e anziani

Progetti

Dal 23 Luglio 2012 al 09 Settembre 2012

NIPOTI E NONNI SI INCONTRANO - UN PONTE TRA GIOVANI E ANZIANI

PROGETTO

NIPOTI E NONNI SI INCONTRANO - UN PONTE TRA GIOVANI E ANZIANI
“per ri-scoprire i giocattoli e i giochi popolari della tradizione italiana”.

L'Anno europeo 2012 dell'invecchiamento attivo e della solidarietà tra le generazioni
L'Anno europeo mira a sensibilizzare l'opinione pubblica al contributo che le persone anziane possono dare alla società. Si propone di incoraggiare e sollecitare i responsabili politici e le parti interessate a intraprendere, a ogni livello, azioni volte a migliorare le possibilità di invecchiare restando attivi e a potenziare la solidarietà tra le generazioni.


Cosa s'intende per invecchiamento attivo?
Invecchiamento attivo significa invecchiare in buona salute, partecipare appieno alla vita della collettività e sentirsi più realizzati nel lavoro, in poche parole vuol dire essere più autonomi nel quotidiano e più impegnati nella società. Qualsiasi sia la nostra età, possiamo svolgere un ruolo attivo nella società e beneficiare di una migliore qualità di vita. L'obiettivo è quello di trarre il massimo vantaggio dalle enormi potenzialità di cui continuiamo a disporre anche se siamo avanti con gli anni. Per questo, l'Anno europeo 2012 promuove l'invecchiamento attivo in tre settori:
• Occupazione – con il crescere dell'aspettativa di vita in tutta Europa, cresce anche l'età pensionabile. Purtroppo sono in molti a temere di non riuscire a conservare la loro attuale occupazione o a trovare un nuovo impiego fino al momento di aver maturato una pensione dignitosa. È pertanto nostro dovere offrire ai lavoratori anziani migliori opportunità nel mercato del lavoro.
• Partecipazione alla vita sociale – andare in pensione non vuol dire diventare inattivi. Spesso non si tiene conto del prezioso contributo dato dalle persone della terza età, che prestano assistenza a chi ne ha bisogno, occupandosi dei familiari (genitori, consorte e nipoti) o facendo opera di volontariato. L'Anno europeo intende dare risalto alla ricchezza sociale rappresentata dalle persone anziane, a cui si rivolgono le iniziative del 2012 concepite per offrire loro condizioni di vita più gratificanti.
• Autonomia – che la nostra salute peggiori con l'avanzare dell'età è un fatto. Disponiamo però di molte risorse per rallentare questo fenomeno naturale, e possiamo garantire un ambiente più sereno alle persone che soffrono di problemi di salute o di disabilità. Invecchiare attivamente vuol dire anche darci la possibilità di conservare il controllo della nostra vita il più a lungo possibile.
Instaurare un dialogo intergenerazionale tra giovani/studenti e persone anziane.


L’Europa dal 2009, celebra un Giornata europea della solidarietà intergenerazionale. Nel 2012, questa giornata verrà dedicata all’incontro di studenti e anziani, con l’obiettivo di creare uno scambio su ciò che significa invecchiare e su come giovani e meno giovani possono collaborare per una vita migliore.

Promuovere la condivisione per:
• Rompere gli stereotipi intergenerazionali e incoraggiare le persone a trascorrere più tempo con membri del vicinato appartenenti a un’altra generazione.
• Condividere conoscenze e competenze per conoscersi l’un l’altro.
• Sensibilizzarsi e sensibilizzare sul tema della diversità e sul concetto di invecchiamento attivo.
• Condividere i risultati del lavoro svolto in gruppo e  con la collettività in generale.
Nell’accordo di collaborazione, approvato dal Comune di Magliano Sabina con atto di G.C. n.198 del 22/12/2011 e sottoscritto il 7/02/2012, prevede tra l’altro la possibilità di promuovere iniziative per attuare  quanto di seguito viene riportato:
RELAZIONE TRA LE GENERAZIONI – RAGAZZI, GIOVANI E ANZIANI SI DANNO LA MANO PER VIVERE MEGLIO LA NOTRA  CITTÀ -  attraverso
• Iniziative che mettano a disposizione le conoscenze acquisite dagli anziani (anche relative a mestieri agricoli e artigianali);
• Iniziative per ri-costruire i legami intergenerazionali e promuovere insieme ai giovani attività culturali e sociali;
• incontri informali ma anche servizi di formazione non formale, sia per i giovani che per gli anziani;
• forme di volontariato per l’offerta di servizi sociali, culturali e per la tutela di beni comuni a disposizione di tutti;
• laboratori urbani intergenerazionali per conoscere e promuovere la città:  i monumenti, le chiese, le piazze, i percorsi naturalistici e il verde pubblico e  renderla più sostenibile.

PROGETTO
NIPOTI E NONNI SI INCONTRANO - UN PONTE TRA GIOVANI E ANZIANI
“per ri-scoprire i giocattoli e i giochi popolari della tradizione italiana”.
 
Il Centro Anziani di Magliano Sabina (Rieti), nell’ambito dell’anno europeo 2012, dell’invecchiamento attivo e della solidarietà tra le generazioni, ma soprattutto per festeggiare la ricorrenza del Trentennale della fondazione dello stesso Centro Anziani che si terrà l’8 e il 9 settembre 2012,  intende proporre e realizzare  il progetto  intitolato “Nipoti e Nonni si incontrano - Un ponte tra giovani e anziani per ri-scoprire i giocattoli  e i giochi  popolari della tradizione italiana”.

Il nucleo del progetto è rappresentato dallo scambio di storie, di esperienze, dall’arricchimento e dalla collaborazione fra le generazioni. Il tema del progetto proposto è: “I giocattoli e i giochi popolari della tradizione italiana”.

Parlare di gioco e di giocattoli nel terzo millennio, riferendosi a qualcosa di diverso dal gioco e/o dal dispositivo informatico virtuale (computer, playstation, WII), farebbero sorridere molti giovani. Per loro, infatti, l’orsacchiotto di pezza, le biglie o la cerbottana sono cose ormai superate, che non soddisfano più le loro esigenze ludiche, mentre alcuni giochi popolari, sia individuali, sia di gruppo, non sono più effettuati perché se n’è perduto l’uso. 

Il gioco deve tornare a essere un mezzo di espressione, comunicazione e incontro tra adulti, ragazzi e bambini. Un momento dove finalmente piccoli e adulti si riappropriano della città, delle strade, delle piazze e dei parchi riconquistandoli al traffico e al caos, ri-creando momenti di aggregazione.

Conoscere i giochi popolari e  della nostra tradizione contadina; leggere e capire testi sul gioco per spiegarne le regole, progettare, costruire un giocattolo e spiegarne il suo funzionamento;  conoscere la tipologia e l’uso dei giocattoli; giochi del passato e della tradizione italiana; scoprire il valore e la funzione del gioco con i suoi aspetti educativi ed il suo valore sociale sono gli obiettivi specifici del nostro progetto, consapevoli della grande importanza nell'educazione dei ragazzi  del gioco, sia quello individuale, sia quello di squadra.

Un bambino che ascolta una storia narrata direttamente dal protagonista o letta ad alta voce, entra in diretto contatto con il suo mondo interiore: la sua sensibilità, il suo mondo delle idee e la sua immaginazione.

Questo processo mentale è molto differente da quello che si attiva quando lo stesso bimbo guarda un cartone animato (oggi anche in tre dimensioni!), i cui colori, figure e suoni gli forniscono una rappresentazione del racconto già costruita e ricca di dettagli, che lo porta a una fruizione meno faticosa e maggiormente passiva.

Il racconto orale ha un valore educativo del tutto speciale. Quando un adulto legge o racconta una storia a un bambino, comunica con lui, stabilisce una relazione di fiducia diretta fondata sulla condivisione di un’esperienza (il racconto): è chiamata “attenzione congiunta” e spinge il bambino a intuire lo stato d’animo dell’altro e la sua visione del mondo, imparando a entrare in empatia con lui.

La grossa frattura fra i giovani di oggi e gli anziani si è venuta a creare, per la prima volta nella storia dell'umanità, quando le generazioni non hanno avuto più la necessità di tramandare (generazione in generazione)  le esperienze e le conoscenze acquisite. Con l'arrivo della rivoluzione industriale si è rotto, anche se lentamente, il legame millenario tra uomo e terra.  I nati negli anni '30/’40 e '50  sono diventati adulti entrando nelle fabbriche  e si interrotta l’esigenza di lasciare in eredità le proprie conoscenze.
I giovani di oggi, nati negli anni '90 e '00, si trovano in un mondo ancora diverso rispetto a quello dei loro genitori, lontanissimo da quello dei loro nonni. Basti pensare all'utilizzo del computer o del cellulare, dei siti Internet, del televideo. Senza andare a toccare parabole satellitari, connessioni wireless o i social network.


Un ponte tra giovani e anziani. Oggi, più che mai, è importante che un adulto, un genitore e, in quest’ambito, un nonno offra al bambino e al ragazzo un orizzonte conoscitivo completo, fatto anche della ri-scoperta dei giocattoli e dei giochi popolari della tradizione italiana. Il tutto si svilupperà grazie alla realizzazione di un laboratorio ludico-ricreativo (dall’1/09 all’8/09/2012), nel quale i giovani e gli anziani prenderanno parte per concretizzare una:
• Serie d’incontri nei quali gli anziani raccontano le loro esperienze.
• Ri-costruzione di giocattoli della tradizione contadina.
• Ri-scoperta dei giochi popolari della tradizione italiana.
• Elaborazioni.
• Attività ludiche e motorie.

Particolare attenzione sarà riservata alle serie d’incontri tra giovani-anziani, già prevista in un programma dell’Archivio Storico e della Biblioteca Comunale che prevede il coinvolgimento anche del Centro Ricreativo Anziani, il quale, dal 2007 promuove in collaborazione con il Comune e l’Istituto Omnicomprensivo  “Sandro Pertini” di Magliano Sabina un Concorso Intergenerazionale di Poesia:  “Poeti di Ieri…e Poeti di Oggi  - Anziani e Giovani si raccontano attraverso la poesia”. Concorso che dal 2010 si arricchito con l’espressione  artistica del Disegno divenendo: il 4° Concorso intergenerazionale di Poesia ed altre espressioni artistiche.

La realizzazione del laboratorio ludico-ricreativo, dall’1° all’8 settembre 2012, è affidata alla Mirabilis Teatro Societas, di Magliano Sabina che da anni realizza importanti laboratori teatrali presso le scuole locali e che gestisce con successo, per conto del Comune di Magliano Sabina, un Centro Estivo seguito da numerosi bambini e ragazzi.

Per domenica 9 settembre 2012 è prevista una giornata conclusiva: la Festa dei Nipoti e Nonni, nella quale i bambini, i giovani e gli anziani diventeranno i veri protagonisti ri-proponendo e realizzando, su tutto il territorio comunale, i giochi popolari della nostra tradizione contadina e della tradizione italiana; dalle gare, ai tornei, ai giochi individuali e di squadra. In tale occasione sarà allestita anche una Mostra degli elaborati e dei giocattoli realizzati durante il laboratorio ludico-ricreativo.

Le attività previste nel progetto finiranno con la premiazione di tutti i partecipanti sia al laboratorio ludico-ricreativo, sia alle gare previste nella ri-proposizione dei giochi popolari della nostra tradizione italiana.
Un ponte tra giovani e anziani  per il futuro. Per costruire un buon rapporto anche per il futuro è possibile, infatti, riuscire a dialogare; è possibile scoprire il contributo che giovani e anziani possono darsi reciprocamente, provando a mettere da parte giudizi e pregiudizi, tentando uno scambio paritario su ciò che accomuna ogni uomo: l’esperienza di vita vissuta, la cultura, la sensibilità, la curiosità  e la voglia di dare e la voglia di  apprendere. 


Tale progetto può essere ri-proposto, con scadenza annuale, sulla base della valutazione delle attività realizzare, dei risultati raggiunti  e del consenso dei partecipanti.     
Soggetti coinvolti

I soggetti coinvolti nel presente progetto sono diversi:
• I Giovani e gli Anziani
• l’Associazione Centro Ricreativo Anziani di Magliano Sabina – promotore;
• il  Comune di Magliano Sabina –partner;
• l’Archivio Storico Comunale - partner;
• la Biblioteca Comunale - partner;
• la Mirabilis Teatro Socitas di Magliano Sabina - partner;
• la Regione Lazio¬ ¬- partner;
• la Provincia di Rieti - partner;
• il Distretto Sociale della Bassa Sabina - partner;
• l’Ancescao nazionale eregionale - partner;
• le Associazioni di volontariato e/o Terzo Settore
• gli  operatori sociali.

- RISORSE TECNICHE  E STRUMENTALI
Centro Ricreativo Anziani
n. 2  Locali  e Giardino dell’Associazione Centro Ricreativo Anziani
n.3  Computer
n.1  Fax
n.1  Impianto telefonico
vario Materiale di cancelleria  di uso quotidiano
Soci /volontari dell’Associazione CENTRO ANZIANI
n.1 Responsabile  dell’Associazione C.R.A
n.4/5 Soci –Associazione C.R.A
Comune di  Magliano Sabina
n.1 Locale comunale
n.1 Sala Consiliare
n.1 Teatro
n.1  Computer
n.1  Computer portatile
n.1  Scanner
n.1  Impianto video
n.1  Impianto internet e intranet comunale
n.2  Fotocopiatrici
n.2  Locali della Biblioteca Comunale
n.1  Locale dell’Archivio  Storico
n.2  Locali  del Museo Civico
vario Materiale di cancelleria  di uso quotidiano
Personale comunale
n.1  Responsabile
n.1  Assistente sociale
n.1  Amministrativo
n.1  Responsabile dell’Archivio Storico Comunale
n.3  Operatori  dell’Archivio Storico Comunale
n.1  Bibliotecaria
n.1  Operatore Bibliotecario
Personale  della  Mirabilis Teatro Socitas di Magliano Sabina
n.1  Responsabile
n.3/4 Operatori  della Mirabilis

Luoghi coinvolti dal Progetto -  Territorio comunale:
- Piazza Garibaldi
- Giardini Pubblici
- Pineta Comunale
- Impianti Sportivi
- Viale  Veneto  Lotti.

COSTA DEL PROGETTO
Il  costo complessivo   del progetto è riconducibile alle seguenti voci:
• spese per il personale del Laboratorio ludico-ricreativo     
• costi per le attrezzature e materiali  per laboratorio e gare   
• costi acquisto diplomi e regali per premiazioni.    
• costi per manifesti, locandine, brochure    Totale  € ..............

Magliano Sabina, 19/07/2012
 

             IL PROGETTISTA                                             IL  PRESIDENTE DEL CENTRO ANZIANI
               Alida Poeta                                                                   Luigi  Biscetti


 


Fine dei contenuti della pagina

Sito ufficiale del Comune di Tarano

Logo attestante il superamento, ai sensi della Legge n. 4/2004, della verifica tecnica di accessibilità.

Piazza Garibaldi, 4 - 02046 Magliano Sabina (RI)
Tel. 0744-910336 - Fax 0744-919903
C.F.: 00108350570

Realizzazione
ImpresaInsieme S.r.l.Proxime S.r.l.