Il Turismo Enogastronomico

Non solo storia, cultura e paesaggi meravigliosi, Magliano Sabina è anche luogo adatto per gli amanti dei buoni sapori e della natura grazie alle sue eccellenze enogastronomiche.

Data:
16 Dicembre 2019

E' dai tempi dei Sabini che l'olio rappresenta la vocazione di questa terra. La tradizione si salda strettamente con la coltura dell'ulivo, sino a fondersi in una vera e propria cultura che ha saputo rinnovarsi nei secoli, tanto da ottenere le etichette Doc e Dop. E sempre da secoli anche la vitivinicoltura caratterizza questo territorio, con paesaggi collinari cosparsi di vigneti e, mai come oggi, ricchi di vini di qualità, con etichette Doc e Igt. 

La gastronomia è quindi un fiore all'occhiello di Magliano Sabina, merito dell'olio, del vino, delle ricchezze dell'agricoltura e, soprattutto, dell'essere terra di confine. A cavallo tra Sabina, Tuscia e Umbria meridionale, la cucina locale è una straordinaria e gustosa contaminazione tra tradizioni ed esperienze. Così se si va a curiosare nei menu dei ristoratori locali, si possono trovare, insieme ad una cucina più raffinata, delle scelte tradizionali: strozzapreti, pasta con ceci o fagioli, la polenta con la "padellaccia" di maiale seguita da carne o "mazzafegate" (tipica salsiccia di fegato di maiale con scorzette di arancia e trito di aglio) alla brace oppure abbacchio a scottadito.

Ultimo aggiornamento

Lunedi 16 Dicembre 2019